Geoportal RNDT
FeedbackAboutHelpRegisterLoginCart
Details

.

Magic2 Classificazione preliminare costa alla presenza di fondali acclivi sotto costa fra 0 e -10 m di profondità. Mar della Sicilia e Calabria (geotiff). (RNDT-Dataset) - Versione 2.0

Visualizza questa pagina nel portale RNDT
Information on Metadata
File Identifier: PCM:CNR_IGAG_39:20170130:10:15:40
Metadata Language: Italian
Metadata Character Set utf8
Parent ID: PCM:CNR_IGAG_39:20170130:10:15:40
Hierarchy level: Dataset
Metadata Responsibile:
Organization name: CNR-IGAG
Role: Point Of Contact
Contact Info:
Phone: +39 06 49914822
E-mail: daniele.casalbore@uniroma1.it
Metadata Date Stamp: 2017-01-30
Standard name: Linee guida RNDT
Standard version: 2.0
Reference System Information
Reference System Information: WGS84/UTM33N
Data information
Identifier: PCM:CNR_IGAG_39
Series ID: PCM:CNR_IGAG_39
Abstract: Questo documento è una mappa (geotiff) che rappresenta la classificazione di livello preliminare della suscettività di un dato tratto costiero alla presenza di Fondali acclivi sotto costa fra 0 e -10m di profondità. Tale classificazione fornisce un’indicazione di massima ed è stata effettuata sulla base della presenza/assenza di elementi di pericolosità già presenti nei 72 Fogli prodotti dal progetto MaGIC, eventualmente integrata da informazioni bibliografiche o dati di altra natura, se in possesso dei singoli gruppi di ricerca coinvolti. Per una completa comprensione del documento leggere il documento metodologico di riferimento.
Language: Italian
Character set: UTF-8, 8-bit variable size UCS Transfer Format
Information:
Title: Magic2 Classificazione preliminare costa alla presenza di fondali acclivi sotto costa fra 0 e -10 m di profondità. Mar della Sicilia e Calabria (geotiff). (RNDT-Dataset) - Versione 2.0
Date:
Date 2015-12-23
Date Type Creation Date
Date:
Date 2017-01-30
Date Type Publication Date
Date:
Date 2016-11-21
Date Type Revision Date
Resource responsible:
Organization name: PCM - Dipartimento della Protezione Civile
Role: Owner
Contact Info:
E-mail: ufficio.pre@protezionecivile.it
Website: https://www.protezionecivile.gov.it
Organization name: CNR-IGAG
Role: Originator
Contact Info:
E-mail: francesco.chiocci@uniroma1.it
Website: https://www.igag.cnr.it/
Contact point:
Organization name: CNR-IGAG
Role: Point Of Contact
Contact Info:
Phone: +39 06 49914822
E-mail: daniele.casalbore@uniroma1.it
Presentation format: mapDigital
Update frequency: Not planned
Type of spatial representation: Raster data
ISO topic categories:
geoscientific Information
oceans
Keywords:
Keyword: Nazionale
Thesaurus:
Title: Spatial scope
Date:
Date 2019-05-22
Date Type Publication Date
Keyword: Geologia
Keyword: Regioni marine
Keyword: Zone a rischio naturale
Thesaurus:
Title: GEMET - INSPIRE themes, version 1.0
Date:
Date 2008-06-01
Date Type Publication Date
Keyword: Nazionale
Thesaurus:
Title: Spatial scope
Date:
Date 2019-05-22
Date Type Publication Date
Keyword: Marine Geology
Keyword: Geomorphology
Thesaurus:
Title: GEMET - Concepts, version 2.4
Date:
Date 2010-01-13
Date Type Publication Date
Keyword: Nazionale
Thesaurus:
Title: Spatial scope
Date:
Date 2019-05-22
Date Type Publication Date
Keyword: opendata
Keyword: RipidC_class_prel_Sicilia_Calabria
Keyword: Classificazione preliminare costa
Keyword: Italia
Keyword: mari italiani
Keyword: suscettività
Keyword: fondali acclivi sotto costa
Geographical area:
West Bounding Longitude 11.51431316
East Bounding Longitude 17.93860267
North Bounding Latitude 39.64260827
South Bounding Latitude 35.97066467
Other details and supplemental information:
Accordo del 24/12/2014: Accordo ai sensi dell’art. 15 della L. 241/1990 e dell’art. 6 della Legge L. 225/1992 tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile e il C.N.R. Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria per il supporto al Dipartimento della Protezione Civile per la realizzazione di attività legate al miglioramento, mantenimento e utilizzo dei prodotti del progetto MAGIC, in ambito di prevenzione e di gestione tecnica di emergenze derivanti da pericolosità geologiche marine.

Ruoli: Responsabile scientifico del presente accordo per l’IGAG è il Prof. Francesco Latino Chiocci; Responsabili scientifici per il Dipartimento sono i Direttori Generali prof. Mauro Dolce e prof. Mauro Rosi .Responsabili Enti partecipanti al Progetto: Prof. Francesco Latino Chiocci per il CNR-IGAG; Prof. Paolo Orrù per il Conisma; Dott. Fabiano Gamberi per il CNR-ISMAR; Dott.ssa Francesca Budillon per il CNR-IAMC.
Use Limitation: Essendo il progetto MaGIC rivolto alla sola mappatura e individuazione degli elementi di pericolosità dei fondali marini, la definizione del rischio esula dagli scopi del progetto e non sono state previste indagini ad hoc. Quindi la definizione dei punti di criticità si basa su dati acquisiti per altri scopi e non omogenei nell’area. Similmente non sono disponibili informazioni sugli insediamenti e le infrastrutture marine e costiere presenti nell’area. I dati e le mappe prodotte non sono utilizzabili per la navigazione.
Use Limitation: Essendo il progetto MaGIC rivolto alla sola mappatura e individuazione degli elementi di pericolosità dei fondali marini, la definizione del rischio esula dagli scopi del progetto e non sono state previste indagini ad hoc. Quindi la definizione dei punti di criticità si basa su dati acquisiti per altri scopi e non omogenei nell’area. Similmente non sono disponibili informazioni sugli insediamenti e le infrastrutture marine e costiere presenti nell’area. I dati e le mappe prodotte non sono utilizzabili per la navigazione.
Use Limitation: Essendo il progetto MaGIC rivolto alla sola mappatura e individuazione degli elementi di pericolosità dei fondali marini, la definizione del rischio esula dagli scopi del progetto e non sono state previste indagini ad hoc. Quindi la definizione dei punti di criticità si basa su dati acquisiti per altri scopi e non omogenei nell’area. Similmente non sono disponibili informazioni sugli insediamenti e le infrastrutture marine e costiere presenti nell’area. I dati e le mappe prodotte non sono utilizzabili per la navigazione.
Legal Constraints:
Access Contraints:
Other Constraints:
Legal Constraints:
Usage Constraints: Other Restrictions
Other Constraints: https://github.com/pcm-dpc/MaGIC/blob/master/LICENSE
Security Constraints:
Classification: unclassified
Distribution
Distribution Format:
Format Name tiff
Format Version geotiff_release_1
Transfer Options:
URL: https://github.com/pcm-dpc/MaGIC/tree/master/MaGIC-2/Attivita_2_Classificazione_delle_coste/Attivita_2a_Classificazione_di_livello_preliminare/raster/RipidC_class_prel_Sicilia_Calabria.tif
Transfer Options:
URL: http://www.protezionecivile.gov.it/media-comunicazione/dossier/dettaglio/-/asset_publisher/default/content/progetto-magic
Distributor:
Distributor Contact:
Organization name: PCM - Dipartimento della Protezione Civile
Role: Distributor
Contact Info:
E-mail: sisterritoriale@protezionecivile.it
Website: https://www.protezionecivile.gov.it
Quality
Quality level: Dataset
Conformity:
Conformity Level: Not evaluated
Description: Fare riferimento alle specifiche indicate
Conformity:
Title: REGOLAMENTO (UE) N. 1089/2010 DELLA COMMISSIONE del 23 novembre 2010 recante attuazione della direttiva 2007/2/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'interoperabilità dei set di dati territoriali e dei servizi di dati territoriali
Date:
Date 2010-12-08
Date Type Publication Date
Positional accuracy:
Value: m 100 m
Lineage: La classificazione di livello preliminare si basa sull’analisi della cartografa MaGIC e solamente sulla definizione della presenza/assenza di lineamenti cartografici associabili a fenomeni avvenuti nel passato, rappresentando, quindi, solo un’indicazione di massima della suscettività di un dato tratto costiero.Infatti l’individuazione di elementi morfologici riferibili ad eventi già accaduti e l’attribuzione ad essi di un parametro classificativo, segnala solamente la predisposizione di massima dell’area all’accadimento di futuri eventi con caratteristiche simili, senza alcun riferimento alla loro frequenza spaziale e temporale. Un tale approfondimento, indispensabile per una reale analisi di pericolosità, necessiterebbe di un’analisi dettagliata dei dati a disposizione e soprattutto della realizzazione di studi sito-specifici.Al fine di effettuare la classificazione di livello preliminare, la linea di costa ricadente nei 72 fogli Magic è stata suddivisa in tratti di circa 10 km di lunghezza, numerati in maniera univoca e sequenziale. Ad ogni tratto è stato attribuito un livello di suscettività rispetto ai diversi tipi di “georischio”. Tale valore sarà ottenuto attraverso l’analisi spaziale di tutti gli elementi morfo-batimetrici già mappati nei fogli del progetto Magic, misurazioni da carte nautiche ricadenti nel settore marino antistante quel dato settore costiero e sarà definito come segue:- 0 (non definibile, in quanto mancano i dati di base, quali la batimetria ad alta risoluzione, carte nautiche, ortofoto, etc. per stimarne la suscettività). A titolo di esempio, si può citare il caso di un canyon, la cui testata non è stata completamente mappata nell'ambito del progetto MaGIC e non è risolvibile attraverso l'ausilio di altri dati (ortofoto, carte nautiche), rendendo quindi impossibile stabilire la sua minima distanza da costa; - 1 (elementi assenti o poco significativi); - 2 (elementi presenti e mediamente significativi); - 3 (elementi presenti e molto significativi).